- fiordisale - http://www.fiordisale.it -

Roma nun fà la stupida stasera…

Posted By fiordisale On mercoledì 16 aprile 2008 @ 00:50 In pesce,Roba d'Autore | 23 Comments

orata-speck_21.JPG

Caro lettore, cara lettrice ti scrivo questa mia mentre sto facendo i bagagli e, a dispetto del pensiero che attanaglia la mente di molti e che in fondo ha lambito anche le zone periferiche della mia testolina, anziché espatriare in paesi in cui i diritti civili non sono alla mercé del primo filibustiere di passaggio, ho deciso di fare una storica marcia su Roma, emulando quell’altra, ma all’incontrario. Perché, proprio volendo dirla tutta, io sono ancora in grado di distinguermi, vi pare? Vi dettaglierò, se me ne sarà data la possibilità, di quello che troverò in loco. Per cominciare ho pensato bene di avere un bagaglio snello, in fondo non ho bisogno di molte cose, giusto una maglietta e un utilissimo estintore. Non si sa mai, mi hanno avvisato che avrò nello stesso volo un indegno corregionale, già ministro del precedente governo Berlusconi e che si distinse durante il G8. Preferisco non rischiare. Con certa gente, è meglio di no. Preferisco essere n’anticchia prevenuta (assì, per chi non lo sapesse l’anticchia è una famosa unità di misura) .

Ma prima di andare vorrei lasciarvi una di quelle ricette da leccarvi i baffi, un’altra ricetta d’Autore, stavolta si tratta di Ernst Knam, di cui ho già parlato più volte. Non stupitevi è uno chef completo, non limita la sua immensa bravura alla pasticceria!

orata-speck_1.JPG

Orata allo speck

Ingredienti per 4

4 filetti di orata senza pelle (circa 180g l’uno)
120g di speck
100g di funghi champignon
1 cipolla
1 peperone giallo
1 peperone rosso
olio evo
sale e pepe
bottarga di muggine in polvere
sale in scaglie (quello affumicato va benissimo)

con un coltello ben affilato praticare su ciascun filetto di orata 8 incisioni, facendo in modo che siano fra loro equidistanti e parallele. Tagliare grossolanamente lo speck a bastoncini, e infilare una fettina in ogni incisione. Sbucciare la cipolla e tagliarla a julienne, lavare, mondare e tagliare a pezzetti gli champignon e i peperoni. Soffriggere la cipolla in poco olio, aggiungere i funghi e i peperoni, farli rosolare molto bene per qualche minuto, mescolando per non fare attaccare, quindi salare e pepare. Dopo 5 minuti (istante più, istante meno) estraete i peperoni e i funghi, tenendoli in caldo. Mettete nella padella i filetti di orata e cuoceteli perfettamente per circa 5 minuti girandoli delicatamente con una paletta per fari dorare da entrambii lati, quindi salateli e pepateli (avvertenza, lo speck già di suo insaporisce abbastanza, quindi salate molto, molto poco). Distribuite i peperoni e ifunghi ancora caldi al centro dei piatti ed adagiarvi sopra i filetti d’orata. cospargere con qualche scaglietta di sale affumicato e con la bottarga di muggine.

Related posts:

  1. baccalà alla norvegese Questa ricetta è nata perchè non sono riuscita a...
  2. Trippa in umido Riporto la ricetta della Sbira, che ha avuto parte...

Article printed from fiordisale: http://www.fiordisale.it

URL to article: http://www.fiordisale.it/2008/04/16/roma-nun-fa-la-stupida-stasera/

Copyright © 2009 fiordisale. All rights reserved.