Il Principe delle maree? Il Principe ligure? Insomma eccovi l’antica ricetta del Cappon magro

Quella ligure è  una gastronomia povera solo in apparenza, oramai lo avete capito, in realtà abbiamo ereditato modi infinitamente ricchi e sofisticati di usare al meglio i prodotti che il mare e la terra ci mettono a disposizione.

É il caso del piatto di cui tenterò di parlare oggi. Cominciamo col dire che sarà un post lungo, di quelli che i miei amici non sopportano e che invece a me danno un sacco di soddisfazione :-)

Questa non è una ricetta qualunque, ci vuole un po’ di tempo per spiegarla, è impegnativa sotto ogni punto di vista, ore ed ore in cucina e un portafoglio decisamente alleggerito per riuscire nell’impresa di portarla a tavola. Eppure il suo successo non conosce flessioni o cedimenti, vanta un invidiabile primato: quello di riassumere in un unico piatto tutti gli odori, i sapori e i colori dell’intera regione. É nato nella forma che vedete in foto, un paio di strati non di più, esposti in piano. Ma col tempo c’è stata una lenta metamorfosi e la rielaborazione sontuosa di abitudini alimentari radicate in una terra costiera a spiccata vocazione vegetariana, più per necessità che per virtù data la sua posizione,  stretta tra montagne povere e un mare spesso ingeneroso e difficile, in una vera e propria sintesi architettonica dove si fondono felicemente i prodotti del mare e della terra .

Leggi tutto “Il Principe delle maree? Il Principe ligure? Insomma eccovi l’antica ricetta del Cappon magro”