Se sei stanco di lottare vieni qui a riposare se non sai più cosa fare puoi cantare. E così tu sarai uno in più con noi

beppe_grillo

In effetti ha ragione Travaglio, è da ieri che non riesco a smettere di ridere, da quando il Beppe nazionale ha deciso di scendere in campo pure lui, ma a differenza di quell’altro, ha scelto di non stare manco a far la fatica di farsi un partito tutto suo, chessò :il partito del vaffa, per capirci. C’era lì un carrozzone bell’e pronto in attesa di un conduttore appena appena passabile. Del resto è vero: non c’è niente di più facile (oggi come ieri) che entrare nel PD. Ti danno la linea e la controlinea, la protezione, l’organizzazione e nessun problema. Non devi cambiare vita né farla cambiare. Prendi la tessera e dai il voto, poi ci pensa il macchinone del partito. Dove ti porta vai. Mi fa ridere chi evoca l’armata rossa o il vecchio stato stalinista, associandolo alla sinistra italiana, che quel totalitarismo ha sempre condannato.

Leggi tutto “Se sei stanco di lottare vieni qui a riposare se non sai più cosa fare puoi cantare. E così tu sarai uno in più con noi”

LE COSE DA FARE DOMANI 14 LUGLIO

il 14 luglio sul tuo blog



1 – pubblica sul tuo blog il logo col megafono che vedi a lato:

SCARICA IL LOGO E PUBBLICALO.jpg

oppure SCARICA lo zip

2 – Titolo del post: “Oggi sciopero”

3 – Pubblica la tua foto col bavaglio, se puoi.

Su sto punto abbiamo discusso con un po’ di fanciulle ed abbiamo deciso unilateralmente, autonomamente e codardamente di passare la mano :-)))

4 – Segnala il link a “Diritto alla Rete” per le nuove adesioni

Scrivi ad esempio: “Adesione all’appello di Diritto alla Rete contro il DDl alfano che imbavaglia la Internet italiana”.

Leggi tutto “LE COSE DA FARE DOMANI 14 LUGLIO”

update in corsa

ultimo

guardate che carino il poster messo su da Gilioli, troppo forte :-))))

Ignazio Marino e Marco Travaglio hanno aderito alla giornata di rumoroso silenzio dei blog contro il ddl Alfano di domani, aspettiamo fiduciosi anche l’adesione di Grillo. Cito solo loro non per mancanza di rispetto verso gli altri, anzi,  (sapete che non è cos) è che giustamente essendomi lamentata di una presa di posizione di un certo tipo da parte (anche) loro è giusto (e corretto) rimarcare che oggi la presa di posizione c’è stata (Di Pietro ha aderito nei giorni scorsi.

update-due

Mi sono scordata di seganlare questo articolo di Mantelini, veramente bello, merita, se potete leggetelo.

Al di là di quello che dice questo e quello, questo sciopero ha il grande merito di averci imposto di prendere coscienza dello strumento “internet” e di esserci fatti (chi più chi meno) un po’ più di cultura della rete. E questa è già una grande vittoria, checchè  ne dica Alfano :-)

Silenzio, si gira!

 

Come qualcuno sa, i blogger hanno confermato la loro protesta per domani, 14 luglio. Nonostante il decreto sia stato accantonato, perlomeno fino a settembre, riteniamo fondamentale esprimere con un gesto simbolico ed eclatante lo scontento, e da qui la protesta, su un punto del decreto Alfano, quello sulle intercettazioni, per capirci, quello che prevede obbligo di rettifica per il blog entro 48 ore dalla richiesta della magistratura.

C’è un esempio abbastanza interessante in rete, lì per lì mi sono pure incacchiata [vedi commenti] mi è sembrato di tornare indietro di qualche anno, quando qualcuno dal palco urlava «chi vota comunista è un coglione» (citazione più o meno fedele), e qua siamo sullo stesso livello da coglione a pecorone il passo è assai breve.

Eppure è proprio grazie a quelli (svegli) come Gilioli, Scorza, e mille altri che Wolly ha potuto scrivere liberamente le sue esternazioni, strano che non se ne sia reso conto. Tranpò sta a vedere che mi toccherà citare la famosa frase “A pensar male… ” di andreottiana memoria, roba da matti :-)

Questo video è stato realizzato da Damiano Zito, per ribadire i motivi della protesta, fatelo girare!