GenovaCamp2010. Chi c’è, c’è

Siccome sono in giro, lontana dai miei fornelli, questa settimana slitterò di qualche ora la ricetta Notte Folle a Manhattan ed occupo i ritagli di tempo informando, chi già non ne fosse al corrente dell’avvenimento che tra qualche giorno trasformerà Genova nella capitale dei blogger e della comunicazione digitale. Leggi tutto “GenovaCamp2010. Chi c’è, c’è”

croce, senza troppa delizia

Dopo aver letto l’interessante articolo di Metilparaben ieri è arrivato l’approfondimento, sempre da lui, ora siccome sono assolutamente contraria alle scelte estorte, ai sotterfugi e a tutti quei gingilli con i quali ci pigliano bellamente per il naso da una vita, mi pareva saggio fare da cassa di risonanza.
Il motivo è persino banale: ho appena consegnato il mio 730, e per la cronaca per la prima volta non conteneva errori grossolani, come al mio solito (weah!), il che, come intuirete mi ha restituito un granello dell’autostima perduta. Dicevo ho consegnato il 730 e nel mentre ero con altri disgraziati miei pari a dividere lo stretto corridoio e la malasorte, mi sono persa in chiacchiere ed ho scoperto che praticamente nessuno tra loro aveva anche una vaghissima idea del funzionamento dell’8X1000. Leggi tutto “croce, senza troppa delizia”

critica della ragion impura

Mi hanno regalato un pacchetto di fave larghe di Leonforte, ad essere sincera non credo manco che sia la stagione, nel senso che adesso ci stanno quelle fresche, ma tant’è siccome sono contraria a buttare via le robe mi sono inventata un qualche modo per usarle, questo è il primo ma ve ne dirò altri, uno più interessante dell’altro, li sto elaborando, tempo al tempo.

Sorprendentemente ho pure avuto la riprova che il bisogno aguzza l’ingegno anche se uno non è che ne abbia tanto (di ingegno, non di bisogno :-)) Leggi tutto “critica della ragion impura”

il doppio di zero


Egregio, cerchiamo di capirci perchè pure tu hai n’età che non è che ti puoi fossilizzà su convinzioni (errate) senza schiodarti, eh Qua il tempo corre e bisogna che le cose prima o poi si riesca a capirle perchè mica siamo pagati per farti da badanti, orcaloca

Munita di adeguata pazienza cerco di spiegarti che non è che noi non ci si fidi dei giudici, il che sta a significare che quella categoria di lavoratori (dello stato, tra l’altro) non hanno da recuperare un’emerita. Fin qui ci siamo? Mi segui? Se vado troppo veloce dimmelo che rallento. Leggi tutto “il doppio di zero”

un colpo al cerchio e l’altro alla botte

Questo dolce non ve lo dovete perdere, qualunque cosa accada alla vostra vita, foss’anche un nuovo lavoro assai più impegnativo del precedente, sia in termini di tempo che di energie, e del quale non ci capite un accidenti perchè il povero neurone solitario che avete in punta al cervello si è messo in vacanza lasciandovi nel panico più profondo  (e qua, consentitemi, ogni riferimento non è puramente casuale ;-)) ecco se anche vi trovaste in codeste condizioni psiconeuronali di estremo disagio, fate questa torta. Risolvere, non risolverà ma vi assicuro che dopo starete molto, molto meglio come sono stata bene io. Leggi tutto “un colpo al cerchio e l’altro alla botte”