- fiordisale - http://www.fiordisale.it -

l’incubo

Posted By fiordisale On lunedì 14 marzo 2011 @ 13:46 In cose che fanno male | 5 Comments

Pareva brutto infilare i frammenti di una tragedia in mezzo alle bandierine tricolore però è ancora più brutto non fare alcun cenno a quello che sta capitando in Giappone in queste ore. Non bastava il terremoto e non bastava lo tzunami adesso ci si mette pure lo spettro nucleare. Il giappone è in ginocchio, colpito al cuore, e mi auguro che il mondo intero accorra in suo soccorso. Però quello che è accaduto è stato così devastante e sorprendente, nel bel mezzo di tutt’altre attività che non ho neppure avuto il modo di esprimere tutto il mio amore per quel paese. E dire che sono settimane che sto impazzendo per cercare qualche ingrediente made in japan qua nei dintorni, per cominciare (o continuare con maggiore regolarità) il mio periodo asian food cominciato lo scorso anno. Non ho idea di come saranno messi a contaminazioni agroalimentari, e per ora nessuno azzarda ipotesi o preventivi su danni e vittime. É tutto così irreale da non sembrare neanche vero. La gente sta in coda per giorni per una tanica d’acqua e non si percepire nessuna protesta, neanche un mugugno. Tutte le immagini che visto finora hanno mostrato volti con l’espressione attonita, come fossero stupiti per questa punizione immeritata. Nessuno se la prende con qualcun altro, si stringono uno all’altro per farsi coraggio. Siccome il mondo è fatto da caimani e cojote, il primo gesto di solidarietà post sisma è arrivato dalla borsa, avete notato? Ma attonito e sconvolto non è solo il pezzo di mondo asiatico, lo siamo tutti, anche noi italiani, che pure siamo così distanti, perlomeno geograficamente parlando, perchè adesso la campagna promozionale sulle centrali nucleari ce l’abbiamo in tutti i telegiornali in qualunque ora del giorno. Così, spassionatamente e senza ombra di cattiveria, vorrei invitare tutti i promotori del nucleare in Italia (dopo che un referendum più di trent’anni fa già si espresse a sfavore) di fare un atto di coraggio ed andare giust’appunto, nei siti delle centrali giapponesi che in questo momento hanno qualche problemino. Che ci vadano loro,  ste scelte che le facciano sulla loro pelle tanto per cominciare, poi una volta tornati, semmai, ne riparleremo.

No related posts.


Article printed from fiordisale: http://www.fiordisale.it

URL to article: http://www.fiordisale.it/2011/03/14/lincubo/

Copyright © 2009 fiordisale. All rights reserved.