Antiplagio

Diritto d’autore

Inauguro con un po’ di ritardo questa sezione che sarà suddivisa in svariate sottosezioni, e a cui potrete fare sempre riferimento sia per consultazione che per segnalare abusi o presunte situazioni di plagio.

riporto la legge tanto per averla sempre sott’occhio :-)

Legge 633 – Protezione del diritto di autore e di altri diritti connessi

Riporto quello che dice la legge sul diritto d’autore, che sarà anche vecchiotta (del ’41) ma è abbastanza chiara, addirittura tiene conto dei moderni mezzi di comunicazione, essendo stata aggiornata negli anni. Esistono anche convenzioni internazionali, direttive comunitarie, articoli del codice civile e del codice penale che ne parlano, per un maggiore approfondimento suggerisco una visitina al sito dirittodautore.it.
E’ spiegato tutto molto bene e sopratutto, al di la della legge, fa anche un po’ di storia, che male non fa.

Questo è un estratto della Legge 22 Aprile 1941, n. 633 – Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio:

“Sono protette ai sensi di questa legge le opere dell’ingegno di carattere creativo che appartengono alla letteratura, alla musica, alle arti figurative, all’architettura, al teatro ed alla cinematografia, qualunque ne sia il modo o la forma di espressione.”… “In particolare sono comprese nella protezione:”… “opere letterarie”… “opere fotografiche e quelle espresse con procedimento analogo a quello della fotografia sempre che non si tratti di semplice fotografia protetta ai sensi delle norme del capo V del titolo II*”

“E’ reputato autore dell’opera, salvo prova contraria, chi in essa indicato come tale, nelle forme d’uso”… “Valgono come nome lo pseudonimo, il nome d’arte, la sigla o il segno convenzionale, che siano notoriamente conosciuti come equivalenti al nome vero”

“Il diritto esclusivo di riprodurre ha per oggetto la moltiplicazione in copie diretta o indiretta, temporanea o permanente, in tutto o in parte dell’opera, in qualunque modo o forma”

“Il diritto esclusivo di comunicazione al pubblico su filo o senza filo dell’opera ha per oggetto l’impiego di uno dei mezzi di diffusione a distanza, quali il telegrafo, il telefono, la radio, la televisione ed altri mezzi analoghi e comprende la comunicazione al pubblico via satellite, la ritrasmissione via cavo”… “comprende altresì la messa a disposizione del pubblico dell’opera in maniera che ciascuno possa avervi accesso dal luogo e nel momento scelti individualmente”…”questo diritto non si esaurisce con alcun atto di comunicazione al pubblico, ivi compresi gli atti di messa a disposizione del pubblico”

*”La riproduzione o comunicazione al pubblico di opere o materiali protetti utilizzati in occasione di avvenimenti di attualità è consentita ai fini dell’esercizio del diritto di cronaca e nei limiti dello scopo informativo, sempre che si indichi, salvo caso di impossibilità, la fonte, incluso il nome dell’autore, se riportato.”

Come dice bene Stella a proposito di questo, visto che qualcuno ha fatto l’esempio delle rassegne stampa che alcuni siti fanno, prendendo articoli dai giornali:

“Gli articoli di attualità di carattere economico, politico o religioso pubblicati nelle riviste o nei giornali, oppure radiodiffusi o messi a disposizione del pubblico, e gli altri materiali dello stesso carattere possono essere liberalmente riprodotti o comunicati al pubblico in altre riviste o giornali, anche radiotelevisivi, se la riproduzione o l’utilizzazione non è stata espressamente riservata, purchè si indichino la fonte da cui sono tratti, la data e il nome dell’autore, se riportato.”

Qualcuno è anche convinto che per avere diritti su una propria opera la si debba “depositare” da qualche parte, magari alla siae. Beh, non è così.

“Il diritto si acquista senza l’adempimento di formalità quali il deposito, la registrazione o altro. Infatti l’art. 106 della legge sul diritto d’autore dispone che l’omissione del deposito dell’opera, prescritta dal precedente art. 105, non pregiudica l’acquisizione e l’esercizio del diritto d’autore.” (dirittodautore.it)


Tutto questo se l’autore non ha scelto di utilizzare una licenza Creative Commons.

Nel caso non sia indicata una licenza Creative Commons vale la legge sul diritto d’autore e il consiglio è di indicarlo in modo specifico, anche se sarebbe sottinteso, per esempio mettendo nel sito una dicitura di questo tipo:
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà dell’autore e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.

Le licenze Creative Commons non hanno lo scopo, come qualcuno crede, di tutelare la proprietà d’autore, è esattamente il contrario, ma hanno lo scopo di PERMETTERE delle deroghe alla legge sul diritto di autore, cioè hanno lo scopo di permettere la libera fruizione del proprio materiale.
Le regole e le limitazioni le sceglie lo stesso autore (qua).

Questo perchè in fondo internet è, anche, uno spazio nato per la libera divulgazione di contenuti, per cui se qualcuno desidera che le proprie opere (testi, foto, musica) siano a disposizione di tutti lo può dichiarare tramite la licenza Creative Commons, scegliendo i termini di questo utilizzo. Molti blogger lo fanno. Ma non è nè una regola né un obbligo (giammai per tutelarsi, anzi!)

Basta andare nel sito Creative e scegliere l’opzione preferita. Poi si mette il bannerino nel blog ed è come dire: “potete prendere  a queste condizioni”.

L’opzione più diffusa che spiega Stella è “sei libero di riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre al pubblico, rappresentare, eseguire e recitare ques’opera alle seguenti condizioni: devi attribuire la paternità dell’opera nei modi indicati dall’autore, non puoi usare quest’opera a fini commerciali, non puoi alterare o trasformare quest’opera, nè usarla per crearne un’altra”.

Questa è l’opzione che tutela meglio dai casi di plagio perchè si stabiliscono limiti chiari.

Per cui se qualcuno copia interi post da un sito che ha esposto una licenza simile alla mia (bannerino nero in basso a destra con scritta CC nel cerchio), pur non alterandone il contenuto perchè magari copia tramite i feed, ma utilizza questi post in finti blog che hanno l’unico scopo evidente di guadagnare tramite pubblicità o richiesta donazioni, o scambio link oppure prende dai post solo le immagini e le spaccia per proprie abbinandole ad un testo diverso dall’originale non è in regola.
Ha commesso un furto, meglio precisarlo precisarlo una volta per tutte e ove qualcuno dicesse il contrario, ditegli di informarsi meglio magari inviandogli il link della legge!

Questo vale anche laddove fosse citata la fonte perchè, a scanso di fraintendimenti, per quello che riguarda le regole della rete occorre sottolineare che ogni qualvolta si desidera prelevare contenuti o foto da un sito occorre obbligatoriamente ottenere l’autorizzazione dall’autore, preventivamente richiesta.
Senza questa autorizzazione, come del resto recita la legge, si è fuori dalle regole, anche nel caso si citino le fonti.
Anche perché come si capirà bene ciascuno potrebbe intendere in maniera estensiva la propria tesi, andando a manomettere o riempire di pubblicità materiale altrui, ovvero ottenere lucro da materiale carpito indebitamente. Rammento che si è responsabili anche della provenienza di ogni materiale che si usa in rete, come pure nel mondo reale, ed è sempre un legittimo diritto dell’autore autorizzare o meno l’utilizzo del proprio materiale oppure sta all’interessato fare offerte commerciali per l’uso.

© Cliccate qua per le segnalazioni


antiplagio_banner

se volete potete pubblicizzare l’evento sul vostro blog scaricando lo zippino col codice e copincollandolo nel vostro blog:

banner_antiplagio.zip

Chi plagia avvelena anche il tuo blog, digli di smettere!

Alcuni Post correlati

18 Commenti »

 
  • miciapallina scrive:

    leggo, approvo.
    Non avendo un blog prettamente di cucina e facendo delle foto che nessuno vorrebbe spacciare come sue, ancora non ho (almeno credo) subito questo.
    MA… anni fa mi furono copiate delle poesie, mie, decisamente mie, e ripubblicate su internet, con qualche cosa cambiata (giusto per fare)…. credo di aver dato di stomaco!
    Mi sono sentita come se mi avessero messo le mani addosso….
    E’ brutto rubare….
    Fa scifo “appropriarsi” di qualcosa che viene dall’anima di altri.
    Quindi appena avrò accesso di nuovo al mio blog, inseriro SICURAMENTE il bannerino e il link.
    E…. grazie.
    nasinasi “legali”

  • Giacy scrive:

    attenzione-attenzione
    ma scusa quanto paghi per questi diritti d’autore? ah, hai gli originali delle foto? non serve a niente.
    Vedo che pubblichi (molti blog come il tuo lo fanno) con una certa periodicità…attenzione, non vedo il sito registrato con P.I. perchè testata giornalistica.

    actung a vare la morale..
    ciao

  • Giacy scrive:

    non me ne ero accorta, ma pure la pubblicità senza P.I.
    no dai, l’avrai sicuramente…..pubblicala…

  • fiordisale scrive:

    @Giacy vuoi la mia P.I. perchè vuoi farmi un contratto?
    le mie foto ovviamente hanno tutte un formato raw con tanto di informazioni sulla matricola della macchina fotografica a comprovarne l’autenticità.
    Dopodichè sono io che ti faccio un paio di domandine, com’è che attacchi me? ti da fastidio quello che stiamo facendo? Ci sarebbe da chiedersi come mai, vero? Non è che ti ho mandato una letterina chiedendoti di rimuovere qualche foto? Non si giustificherebbe altrimenti, rifletti. Se fossi uno normale andresti a prendertela coi siti in elenco, e invece ti dedichi a me.
    Non mi dire che ti sei innamorato. Ah a proposito spero che in quel caso tu sia (almeno) un uomo. Odio dover dire a una donna, che non c’è trippa per gatti. É più divertente con un uomo.

  • Giacy scrive:

    ebbene si mi sono innamorato/ta…
    a parte gli scherzi, no purtroppo non mi hai mandato nessuna letterina..non sò come si fanno i siti ma mi diverto come un pazzo/a a leggerli.

    ciao

  • fiordisale scrive:

    Giacy onnò ti prego non innamorarti, perderesti di colpo quell’adorabile puntina caustica :-)

  • Anonimo scrive:

    eheheh no caprettina guarda che ci vuole la partita iva per fare ste robette eh!!! va all’agenzia delle entrate e chiedi un po’!!!!!!
    intanto gli scrivo io una mail per chiedere un parere indicando te come esempio!!!!!!!
    non è che se uno ce l’ha con te le cose stanno diversamnete!!!! anche a me sta antipatico chi copia e guarda un po’ qua che vedo!!!!!!!!!!

    http://www.fiordisale.it\20092\24\lesercito-di-franceschiello\index.html

    COME MAI USI LE VIGNETTE DI GIANNELLI!??!? GLIEL’HAI CHIESTO IL PERMESSO???? quindi percheè non prendersela un po’ anche con te!!! LADRUNCOLA!!!! GHGHGHGHG

    …sai che il sito dei carabinieri è proprio ben fatto ma è coperto anche quello da diritto d’autore!?!? GLIELO HAI CHIESTO IL PERMESSO!?!?! ADESSO GLIELO CHIEDO !!!! GHGHGHGH

  • fiordisale scrive:

    e tu invece lo sai vero che col tuo IP posso sapere la macchina da chi invii i messaggi?
    Cos’è tenti di minacciare? devo ridere?
    Già che vai dai carabinieri, portati dietro lo spazzolino da denti, non si sa mai, bisogna sempre curare l’igiene

  • pasticciona scrive:

    ciao! sto creando un piccolo blog e mi piacerebbe mettere il banner antiplagio posso? e… come si fa??? granzie mille

    una blogger pasticciona alle prime armi

  • Fernando Boccia scrive:

    Ciao FdS, ho letto un pokino la bagarre sulla storia del plagio e dei diritti di autore !!!
    Carino ma serve veramente a poco incazzarsi e mettere banner o cose del genere !!! Internet è libera, democratica fino all’anarchia quindi ho blindiamo tutto o come dice qualcuno che posta alla CDC devi avere tutto registrato (e li non esci piu’ fuori perchè un sito e quello che ci metti sopra ti costano piu’ di un utilitaria !!!) quindi tentiamo di capire chi ti “frega” le foto o le ricette e spubblicalo sul sito (se hai molti contatti questo basta !!!) e inutile e dannoso chiedere una regolazione di una cosa che è bella ed è diventata quel che è grazie proprio a questa stupenda liberta’ !!!
    Ti premetto che io sono del settore (sono 25 anni che uso sti aggeggi e usavo gopher e bbs !!!) e l’unica cosa che non ci serve in ITALIA sono altri falsi moralismi !!! Metti nome e cognome di chi ti ha rubato foto/ricette/idee e poi vedrai che se fai un buon sito saranno gli stesi lettori/navigatori a dare ragione a te e torto ai COPIONI !!!!
    Open Source it’s better, free it’s only way to reach the top !!!
    Dr Jackill

  • It is true, their actions can be poured into these well-stacked boxes. , theplayerssportbar.com, [url="http://cnshy.tripod.com/theplayerssportbar.com.html"]theplayerssportbar.com[/url], http://cnshy.tripod.com/theplayerssportbar.com.html theplayerssportbar.com, 5723, http://www.fingernut.com, [url="http://pccolorpost.tripod.com/www.fingernut.com.html"]www.fingernut.com[/url], http://pccolorpost.tripod.com/www.fingernut.com.html http://www.fingernut.com, ajbc, http://www.canberrawines.com.au, [url="http://novadnieki.tripod.com/www.canberrawines.com.au.html"]www.canberrawines.com.au[/url], http://novadnieki.tripod.com/www.canberrawines.com.au.html http://www.canberrawines.com.au, yvsyrz,

  • Erbaviola scrive:

    ma sai qual’è la cosa più ridicola? che ho trovato il link a questa pagina con logo antiplagio da un sito che stavo guardando perché ha copiato di sana pianta da me! :D

  • Amorpheus scrive:

    ho letto i post, ci sono arrivato perchè ho trovato una ricetta interessante su un sito, ho fatto una ricerca in internet per avere dei commenti sul sito, e me lo ritrovo come segnalato da voi per plagio… ma poi noto che il sito in oggetto permette il caricamento di ricette da parte di utenti (così come sto postando liberamente sul tuo blog), e quindi credo che in generale questa polemica sia molto sterile nel momento in cui Facebook e Twter permettono di condividere tutto… concordo sul discorso immagini, consiglio semplicemente di applicare un watermark per proteggerle a monte

    Per le ricette inoltre non esiste i discorso che hai fatto sulla creatività etc:
    http://cucina.temi.kataweb.it/2007/06/29/la-ricetta-col-copyright/

    ciao

    • fiordisale scrive:

      Amorpheus veramente di creatività etc. si è parlato in riferimento alla globalità del post, ivi inclusi episodi di vita completamente scopiazzati da persone che pensano di essere furbetti tentando di vendere prodotti di lavoro altrui, visto che loro hanno scarse capacità.
      Sulle ricette esiste un codice di buon gusto e buon senso (perchè non esistono solo le leggi, meglio puntualizzare) ragione per cui se io pubblico un ricetta di un altro blogger o di un famoso chef, magari letta su un libro, anche se rimaneggiata e modificata, è cosa buona e giusta citare la fonte d’ispirazione (sia l’autore che il sito o libro). La citazione non sminuisce le mie (eventuali) capacità ma anzi dimostra in concreto l’utilità di leggere libri o blog a sfondo gastronomico.

      Sulla questione invece della generalità e un pizico pressapochista dei tuoi rilievi, preferirei sorvolare (“ho trovato una ricetta interessante su un sito, ho fatto una ricerca in internet per avere dei commenti sul sito, e me lo ritrovo come segnalato da voi per plagio…” a quale sito alludi?)

  • Coder85 scrive:

    Mike said,15 May, 2009 at 12:58 pm aww this is disappointing news. ,

  • Tor scrive:

    Ciao FdS, ho letto un pokino la bagarre sulla storia del plagio e dei diritti di autore !!!Carino ma serve veramente a poco incazzarsi e mettere banner o cose del genere !!! Internet è libera, democratica fino all’anarchia quindi ho blindiamo tutto o come dice qualcuno che posta alla CDC devi avere tutto registrato (e li non esci piu’ fuori perchè un sito e quello che ci metti sopra ti costano piu’ di un utilitaria !!!) quindi tentiamo di capire chi ti “frega” le foto o le ricette e spubblicalo sul sito (se hai molti contatti questo basta !!!) e inutile e dannoso chiedere una regolazione di una cosa che è bella ed è diventata quel che è grazie proprio a questa stupenda liberta’ !!!Ti premetto che io sono del settore (sono 25 anni che uso sti aggeggi e usavo gopher e bbs !!!) e l’unica cosa che non ci serve in ITALIA sono altri falsi moralismi !!! Metti nome e cognome di chi ti ha rubato foto/ricette/idee e poi vedrai che se fai un buon sito saranno gli stesi lettori/navigatori a dare ragione a te e torto ai COPIONI !!!!Open Source it’s better, free it’s only way to reach the top !!!Dr Jackill
    +1

  • fiordisale scrive:

    Guarda Tor, una delle cose che faccio (ed ho fatto) è proprio di esigere buon senso e quello non lo trovi in nessuna legge impositiva. Qua tutte più o meno hanno la licenza creative, quindi il materiale è libero, chiunque ne può far l’uso che ritiene, fermo restano che non può ripubblicarlo cambiando il nome e riempiendo l’articolo di pubblicità. Che poi stringi stringi tutto si riconduce al vil denaro, altro che moralismo :-)

 

Lascia un Commento

XHTML: È possibile utilizzare questi marcatori: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>